Crea sito

Torta pistacchio e nutella

Questa torta è una vera delizia per il palato ed è dedicata a tutti gli amanti del glorioso abbinamento pistacchio-cioccolato, ma passiamo subito ad elencare gli ingredienti che ci serviranno per il pan di spagna:

  • 3 uova,
  • 120 g. di farina,
  • 130 g. di zucchero,
  • 1 pizzico di sale,
  • 20 g. di cacao amaro,
  • 100 g. di pistacchi,
  • 1/2 bustina di lievito vanigliato.

Preparare il pan di spagna è molto semplice:
rompiamo le uova in una ciotola capiente, versiamo lo zucchero e frulliamo il tutto fino ad ottenere un composto spumoso, aggiungiamo la farina, un pizzico di sale e 1/2 bustina di lievito (se vanigliato è meglio perché darà quel tocco in più che non guasta mai), amalgamiamo bene tutti gli ingredienti ed avremo un impasto liscio e cremoso.
Versiamo in un’altra ciotola metà dell’impasto e incorporiamo circa 20 g. di cacao (anche 40 g. se vogliamo un gusto più amaro e deciso), nell’altra ciotola invece dobbiamo incorporare i pistacchi e a tal proposito apro una piccola parentesi:
possiamo comprare la granella di pistacchi e metterla nel mixer fino a ridurla in polvere, oppure se non la trovate potete acquistare una confezione di pistacchi tostati, sgusciarli e tritarli, questa operazione è senza dubbio più lunga ed estenuante ma il risultato ne guadagnerà in sapore.
Dopo aver mescolato bene e distinto i due composti, prepariamo la tortiera, che la prassi vuole imburrata e infarinata, ma se preferite evitare quello sgradevole strato burroso che si viene a creare una volta sfornata, possiamo usare la carta da forno.
Versiamo per primo l’impasto a base di pistacchio e sopra quello al cacao, e con la punta del coltello diamo una leggera mescolata, quasi a voler disegnare dei cerchi concentrici, questo aiuterà l’impasto a “variegarsi” durante la cottura, infine cuociamo a forno (ventilato) pre-riscaldato a 180° per 40 minuti circa.
A cottura ultimata, suggerisco di far raffreddare il pan di spagna  nel forno in modo da evitare che si rompa e nel frattempo che aspettiamo, prepariamo la crema per la farcitura…ingredienti:

  • 500 g. di latte,
  • 150 g. di zucchero,
  • 2 uova,
  • 50 g. di farina,
  • 250 g. di pistacchi

Per la crema dobbiamo inizialmente lavorare in una ciotola, frullando le uova con lo zucchero, come da manuale, e successivamente incorporando la farina.
Versiamo poi il latte in un pentolino e lo facciamo riscaldare a fuoco lento, quando inizia a bollire aggiungiamo lentamente il composto e mescoliamo con la frusta senza mai fermarci (questa fase è cruciale perché nel momento esatto in cui smettete di mescolare si iniziano a formare i grumi e allora è la fine, per cui qualunque cosa succeda non lasciate la vostra postazione…per nessun motivo!).
Quando il tutto comincia ad addensarsi, versiamo 200 g. di pistacchi preventivamente polverizzati (v. sopra) e 50 g. interi o pestati grossolanamente, mescoliamo energicamente e facciamo riposare in frigo per circa mezz’ora.
Quando il pan di spagna si sarà raffreddato e la crema avrà raggiunto la giusta densità e compattezza, possiamo assemblare il tutto:
tagliamo il pan di spagna in tre dischi e, partendo dal basso, spennelliamo abbondantemente con il latte in modo da renderlo soffice e farciamo con un ricco strato di crema. A questo punto siamo quasi arrivati alla fine e alla parte più goduriosa, ossia la copertura, per la quale ci occorreranno:

  • 400 g. di nutella,
  • 200 g. di panna montata,

Amalgamiamo la nutella con la panna montata e cospargiamo il nostro piccolo capolavoro per tutta la sua superficie, avendo cura di non risparmiare nessun angolo, e per finire guarniamo con una cascata di pistacchi tostati.
So che questa ricetta richiede un notevole dispendio di tempo e molta pazienza, ma vi garantisco che sarete orgogliosi del risultato, provare per credere!

P.S.
Se vogliamo “sottolineare” la tipica colorazione verdognola che il pistacchio dona naturalmente, possiamo aggiungere qualche goccia di colorante alimentare sia al pan di spagna che alla crema, giusto per dare un po’ di colore in più…in fondo anche l’occhio vuole la sua parte!

 

 

 

 


Veronica
Nasce nel 1989 in quel di Milano, in cui ha vissuto i primissimi anni della sua infanzia, attualmente relegata in una “ridente” cittadina pugliese, ai più conosciuta col nome di San Severo. I suoi studi, oramai riversatisi nella iurisprudentia, proseguono monotoni nella speranza di ottenere al più[...]
Scopri le altre 20 ricette di Veronica!


I commenti sono chiusi.

Powered by AlterVista